GIFx2punto0_mobile.gif

Quando il partner è scelto dalla TV: Matrimonio a Prima Vista

Aggiornato il: 5 dic 2019



Da alcuni anni la serie televisiva Matrimonio a Prima Vista ha riscosso un grande successo di audience e di critica. I protagonisti sono sei single, seguiti da un team di psicologi esperti per la ricerca del loro partner ideale (ne parleremo più avanti con il dr. Gerry Grassi, membro dello staff della serie per le prime tre stagioni). Dopo la decisione i futuri sposi si incontrano per la prima volta sull’altare. Verrebbe da pensare che il matrimonio sia fasullo, ma in realtà è perfettamente valido. Questo è sicuramente l’aspetto più divertente del format, ma è anche il motivo del suo successo: le rispettive coppie hanno un periodo di prova di sei mesi per decidere se continuare o divorziare. Da qui si vedrà il risultato di questo esperimento sociale e la risposta alla domanda "L’amore si può trovare scientificamente?". Per la maggior parte delle persone un'ipotesi del genere è impensabile.


Non sono mancati anche alcuni incidenti, come quello dei concorrenti Wilma e Stefano, vittime di un errore nella trascrizione che di fatto ha reso impossibile procedere con il normale iter burocratico. I due hanno deciso di aggirare il problema, ma il tribunale di Pavia ha respinto la richiesta poiché non sono stati riscontrati sufficienti irregolarità. Questo avvenimento ha suscitato tanto scalpore quanto l’obbligo delle coppie di essere spiati dalle telecamere durante i primi tre mesi della loro vita matrimoniale. Ma non solo. Un’altra peculiarità rilevante della trasmissione di Sky è la mancanza di tutela per quel che riguarda la questione degli assegni di mantenimento. Infatti, Wilma avrebbe potuto chiedere una somma mensile, ma ha scelto alla fine di non farlo e Stefano, per questo, ci ha tenuto a sottolineare la sua onestà.


Matrimonio a Prima Vista III st.

Attualmente è in corso la terza stagione iniziata ad aprile e le regole sono sempre quelle: i futuri sposi trascorrono il momento prematrimoniale al buio per poi conoscersi poco prima del "Sì!" venendo condotti davanti all’officiante, dopodiché si passa al primo appuntamento o, meglio, al pranzo nuziale sempre condito da momenti di grande umorismo. Nella seconda puntata, invece, i novelli sposi iniziano la luna di miele, fatta, generalmente, sempre in mete esotiche. Al termine del viaggio di nozze ci sarà il trasloco in una nuova casa e l’inizio della convivenza, dove si passerà dalle iniziali risate alle incomprensioni (facilitate dai primi raduni familiari). Quest’anno sono stati selezionati 1300 aspiranti partecipanti, tutti over 30, e la sorpresa della prossima edizione è l’intelligente campagna stampa portata avanti da Discovery Italia durante il giorno di San Valentino, con una vera pubblicazione matrimoniale dove si annunciava il matrimonio di "Sconosciuta e Sconosciuto". Il prodotto è stato così fortunato da essere acquistato da Real Time, canale leader nel settore dei reality ed emittente di Married at the first sight, edizione americana della trasmissione. Da questo punto di vista, sicuramente questa acquisizione è un importante passo in avanti per il nostro paese dal momento che non eravamo più abituati a veder primeggiare dei prodotti italiani all'estero.


Le origini del progetto sono da ritrovare in Norvegia, terra di nascita sia dei matrimoni a tema, nata da quelle che erano le cerimonie vichinghe, sia delle unioni civili in Europa. A proposito della quarta stagione, sembra ci sia un clima di grande ambizione proprio per la volontà della produzione di lasciarsi alle spalle gli insuccessi del passato e dimostrare finalmente il primato della scienza anche in questo ambito.




Gli episodi positivi

Insomma, questa serie parte con grandi speranze, soprattutto dopo il caso di Francesca e Stefano, la coppia del primo rinnovo matrimoniale. A distanza di un anno dalle nozze con rito civile, infatti, i due hanno deciso di sposarsi con la funzione religiosa e il loro rapporto, oggi, va a gonfie vele. Per loro il segreto è vivere in due case separate, perché se si litiga è giusto allontanarsi. Insomma, un risultato positivo su sei è già qualcosa da cui si può partire. Anzi, uno e mezzo perché anche Steven e Sara avevano rinnovato la promessa, salvo poi divorziare tempo dopo, a causa id un flirt che l'uomo avrebbe avuto con un'altra concorrente.


La quarta stagione non vedrà più tra gli esperti Gerry Grassi, come già si pensava durante le fasi di preparazione, e la cosa ha portato tanto dispiacere nel pubblico: il suo carisma e la sua professionalità avevano fatto breccia. A questo proposito, noi di Sì - Il magazine degli Sposi gli abbiamo fatto qualche domanda per capire com'è stato possibile fare un lavoro del genere.



Intervista a Gerry Grassi


Come è stato lasciare la trasmissione dopo tre anni?

"Ogni cosa ha un inizio e una fine. Al momento sono concentrato su altri progetti come il mio libro "Autostima fai da te", edito da Rizzoli, e il lancio del mio nuovo sito che sarà online tra pochi giorni. Inoltre, sto valutando nuovi progetti e proposte anche televisive’’.

Lei è uno psicologo strategico: quali sono le lamentele più comuni nelle terapie di coppia?

"Comunicazione che non funziona, mancanza di intimità, discussioni e incomprensioni. Nel mio approccio cerco di aiutare le persone attraverso percorsi brevi e il suggerimento di piccoli esercizi da fare a casa che hanno il potere di sbloccare anche le situazioni più complicate".

Passiamo alla trasmissione. "Matrimonio a prima vista" si è rivelato un successo, con il vostro team che ha il compito di valutare dei profili per poi scegliere i soggetti giusti. In cosa consiste questo lavoro ?

"Io non sono più tra gli esperti di questo programma, detto questo quando ci siamo trovati a lavorare per l’esperimento abbiamo fatto test e colloqui per individuare profili di persone che potessero sostenere un'esperienza di questo tipo. Per quanto concerne la parte psicologica, sono stati fatti test e questionari ad hoc per ipotizzare delle compatibilità.

Progetti per il futuro?

Continuare a promuovere il mio libro, far uscire una serie di video che ho girato sui miei canali inerenti alla crescita personale e delle interviste che ho fatto a persone che possono essere di ispirazione per gli altri e preparare un grande evento che si svolgerà tra due anni. Inoltre, ho intenzione di continuare la sperimentazione con il progetto Digital Fool dove realtà virtuale e psicologia si uniscono e possono portare fino alle nuove frontiere dell’evoluzione sperimentale".

Le parole di Gerry Grassi possono far riflettere e il suo lavoro far intuire come i problemi possano essere risolti con molta semplicità. "Matrimonio a Prima Vista" è stato importante per il mondo del reality italiano e lo sarà ancora di più in futuro, ma non ci resta che aspettare la quarta stagione e, perchè no, magari iscriversi nella speranza di essere colpiti da Cupido.

0 visualizzazioni

SÌ è un marchio della Pubblipress del

Gruppo Cosenza Eventi

www.cosenzaeventi.com

Redazione:

Via G. Caloprese, 90

87100 - Cosenza (CS)

Tel.: +39 0984 1520415

e-mail: cosenzaeventi@hotmail.com

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • Google+ - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

© SiSULWEB.COM -  Pubblipress Gruppo Cosenza Eventi - P.I. 03270080785